Prima volta ad Atene – Dieci cose da fare assolutamente

Quanto mi è piaciuta Atene? Tanto. Tantissimo. Sarei voluta rimanerci qualche giorno in più? Decisamente sì, ma so che il mio è stato un arrivederci e non un addio.
Se, come è stato per me, è la prima volta che visitate Atene, vi starete informando su quali sono le cose da fare. Ecco, ce ne sono moltissime. Noi, in meno di 48 ore di permanenza, abbiamo cercato di scoprirne il più possibile, ma credo che il fascino di questa città si nasconda proprio nelle sue innumerevoli bellezze.
Decidi di esplorare una zona e già sai che te ne stai perdendo un’altra ancora più bella. Visiti un museo – stupefacente – sapendo che anche quello che hai dovuto scartare sarebbe stato un sogno. Insomma, quello che voglio dire è che ad Atene c’è moltissimo da vedere ed è tutto bellissimo.
Per questo, specialmente se il tempo è limitato, bisogna fare delle scelte. In questo articolo voglio raccontarvi le nostre: dieci cose da fare assolutamente se si visita Atene per la prima volta. Il resto sarà per la, sicura, prossima visita.

1. Visitare l’Acropoli e il suo museo

L’Acropoli è il grande, vero simbolo di Atene, come il Colosseo per Roma o la Tour Eiffel per Parigi. Riuscirete a vederla un po’ da tutti gli angoli della città, grazie a quella tenerissima posizione sulla collina, la ritroverete in tutte le forme nei vari souvenir e, ovviamente, non potete non visitarla, specialmente se è la prima volta che visitate Atene.
Indelebile l’emozione che ho provato quando il Partenone, un simbolo nel simbolo, stava proprio davanti ai miei occhi, metafora dei sogni che diventano realtà. Sì, abbiamo imparato a conoscere questo iconico monumento fin da bambini, sui libri di storia e geografia, ed averlo di fronte, in tutto il suo splendore di marmo dalle sfumature rosa, è davvero bello. Per quanto semplice possa suonare.
All’interno dell’Acropoli, poi, ci sono altri tesori tutti da ammirare, come il tempio di Atena Nike, l’Eretteo e il Teatro di Dioniso, oltre a una vista a 360 gradi su Atene davvero sensazionale.

Lo splendido Partenone, simbolo della città - Atene, Grecia
Lo splendido Partenone, simbolo della città – Atene, Grecia
Vista sull'Eretteo e sulla città - Acropoli di Atene, Grecia
Vista sull’Eretteo e sulla città – Acropoli di Atene, Grecia
Le colonne del tempio di Atena Nike - Acropoli di Atene, Grecia
Le colonne del tempio di Atena Nike – Acropoli di Atene, Grecia
L'Acropoli si scorge in vari punti della città, come in Piazza Monastiraki - Atene, Grecia
L’Acropoli si scorge in vari punti della città, come in Piazza Monastiraki – Atene, Grecia

La ciliegina sulla torta? Visitare il Museo dell’Acropoli! Questa collezione straordinaria – oltre 4000 pezzi – custodisce infatti i reperti archeologici dell’antica città di Atene, tra cui le splendide, originali, Cariatidi.
Credetemi: camminare lungo i corridoi del museo, circondati da oggetti antichissimi che furono ritrovati negli anni nell’Acropoli, affiancati da grandi vetrate che vi permetteranno di ammirare l’Acropoli stessa, sarà davvero un’emozione unica.

Ammaliata di fronte alle splendide Cariatidi - Museo dell'Acropoli, Atene, Grecia
Ammaliata di fronte alle splendide Cariatidi – Museo dell’Acropoli, Atene, Grecia
Al Museo dell'Acropoli si può ammirare l'Acropoli stessa grazie alle ampie vetrate - Atene, Grecia
Al Museo dell’Acropoli si può ammirare l’Acropoli stessa grazie alle ampie vetrate – Atene, Grecia

2. Salire sulle terrazze rooftop

Salire su una terrazza rooftop è un’attività che non può mancare se si visita Atene per la prima volta. In città ce ne sono moltissime e riuscirete senz’altro a trovare quella che fa per voi.
Ancora meglio scegliere, per la vostra permanenza ad Atene, un albergo che abbia lui stesso una terrazza rooftop. Noi abbiamo alloggiato all’hotel Eupivdris, in pieno centro, con un ottimo prezzo a notte e prima colazione inclusa e una splendida terrazza rooftop. Da lassù abbiamo potuto infatti ammirare l’intera città al mattino bevendoci un caffè, farci un’idea di dove fossero posizionati i vari punti di interesse e vedere lei, a ogni ora del giorno: la magnifica Acropoli con il Partenone. Impagabile.
Per un drink nel pomeriggio o per l’aperitivo non potete invece perdervi un rooftop bar. Noi abbiamo scelto The Zillers Athens Boutique Hotel, in piazza Mitropoleos, dove si trova la Cattedrale di Atene. Una terrazza raffinata, immersa nel verde, dagli ottimi drink e, sembra quasi inutile dirlo, dalla vista dolcissima sull’Acropoli. Bellissimo.

Vista sull'Acropoli, e sull'intera città, dalla terrazza rooftop dell'hotel Eupivdris - Atene, Grecia
Vista sull’Acropoli, e sull’intera città, dalla terrazza rooftop dell’hotel Eupivdris – Atene, Grecia
Un'ottima limonata vista Acropoli al rooftop bar del The Zillers Athens Boutique Hotel - Atene, Grecia
Un’ottima limonata vista Acropoli al rooftop bar del The Zillers Athens Boutique Hotel – Atene, Grecia

3. Rimanere a bocca aperta davanti alla street art

Atene pullula di street art: graffiti e murales si trovano in ogni angolo e camminando per le vie della città troverete sicuramente il vostro preferito. Io vi consiglio di annotarvi due nomi: Praying Hands Mural e No Land For The Poor.
Il primo si trova in Pireos 20, vicino a piazza Omonia: realizzato da Μanolis Anastasakos and Pavlos Tsakonas, con la collaborazione degli studenti della Athens School of Fine Arts, raffigura delle mani giunte, ispirate a quelle di Dürer, ma posizionate al contrario, a simboleggiare che è Dio a pregare per noi uomini, e non viceversa.
Il secondo si trova nel quartiere della nightlife di Exarchia. Tra un ouzo in un bar e l’altro, non perdetevi questo toccante disegno, al numero 84 della via Emmanuel Benaki. Wild Drawing ha disegnato un senzatetto che dorme e lo ha dedicato a tutte le persone che vivono in povertà in questo mondo.
La street art di Atene non è solo un piacere per gli occhi, ma anche fonte di profonde riflessioni. Come non amarla?

Praying Hands Mural di Μanolis Anastasakos and Pavlos Tsakonas - Atene, Grecia
Praying Hands Mural di Μanolis Anastasakos and Pavlos Tsakonas – Atene, Grecia
No Land For The Poor di Wild Drawing - Atene, Grecia
No Land For The Poor di Wild Drawing – Atene, Grecia
Splendidi murales si incontrano per le vie della città - Atene, Grecia
Splendidi murales si incontrano per le vie della città – Atene, Grecia
La street art ateniese lascia davvero a bocca aperta - Atene, Grecia
La street art ateniese lascia davvero a bocca aperta – Atene, Grecia

4. Scoprire la vita notturna del quartiere di Exarchia

Ricordo il mio stupore nel vedere così tanti ateniesi gustarsi ottime mezes – tapas greche – ben oltre la mezzanotte nei numerosissimi bar e locali di Exarchia, il quartiere della movida dalle viuzze a mo’ di labirinto.
Ad Atene la vita notturna è frizzantissima e viverla è d’obbligo, specialmente se è la prima volta che visitate la capitale greca.
Ad Exarchia, il quartiere per eccellenza della nightlife ateniese, troverete taverne, locali e bar, circondati da una street art arrabbiatissima, palazzi decadenti, gatti che miagolano e un’energia davvero irresistibile. Provare per credere!

Ateniesi ai tavolini degli innumerevoli bar di Exarchia - Atene, Grecia
Ateniesi ai tavolini degli innumerevoli bar di Exarchia – Atene, Grecia

5. Passeggiare per Anafiotika, il quartiere che ricorda le Cicladi

Per avere un assaggio delle Isole Cicladi, non perdetevi una passeggiata nel quartiere di Anafiotika, che sorge sulla collina ai piedi dell’Acropoli e regala una bella vista sulla città.
Chiese bianchissime dai tetti blu, gatti che riposano all’ombra di un fico d’india, bougainvillea rosa accesso: chiudete gli occhi e vi sembrerà di sentire perfino il rumore delle onde del Mar Egeo.
Esagerazioni a parte, Anafiotika è un quartiere delizioso e tranquillo, dove si possono anche trovare vari ristoranti dalle sedie colorate. Vi piacerà. Poi pero andateci davvero alle Cicladi!

Splendida vista sulla città, e in particolare sulla collina del Licabetto, dal quartiere Anafiotika - Atene, Grecia
Splendida vista sulla città, e in particolare sulla collina del Licabetto, dal quartiere Anafiotika – Atene, Grecia
Fichi d'india in fiore ad Anafiotika, il quartiere che ricorda le Cicladi - Atene, Grecia
Fichi d’india in fiore ad Anafiotika, il quartiere che ricorda le Cicladi – Atene, Grecia

6. Assistere al tradizionalissimo cambio della guardia

Questa sì che è una tradizione davvero singolare e merita sicuramente una visita: il cambio della guardia di Atene.
Le guardie del Parlamento vestono infatti una particolarissima uniforme, le cui protagoniste indiscusse sono delle scarpe rosse con pompon nero sulla punta che vi faranno di certo sorridere. Anche i movimenti eseguiti dalle guardie sono curiosi e rendono questo rituale davvero interessante!
Per assistere al cambio della guardia di Atene bisogna recarsi in Piazza Syntagma. Le guardie si muovono ogni mezz’ora, ad esempio a mezzogiorno e a mezzogiorno e mezzo, ma la cerimonia principale si tiene la domenica alle 11.

Il cambio della guardia, una speciale tradizione - Atene, Grecia
Il cambio della guardia, una speciale tradizione – Atene, Grecia

7. Ripararsi dal sole al Giardino Nazionale

Ad Atene il sole regna sovrano. Se visiterete la città nei mesi più caldi, avrete sicuramente bisogno di un po’ di ombra, tra una visita a un tempio e una passeggiata per il centro storico. Ecco allora che tanti turisti, me compresa, si recano al Giardino Nazionale. 15.5 ettari in pieno centro città, perfetti per ripararsi dal sole circondati da tanto verde.
Il Giardino Nazionale gode anche di una posizione strategica, in quanto rimane vicino a molti punti di interesse, come Piazza Syntagma, il tempio di Zeus Olimpio, l’Arco di Adriano e il Museo Benaki.

Splendide piante abitano il Giardino Nazionale - Atene, Grecia
Splendide piante abitano il Giardino Nazionale – Atene, Grecia

8. Visitare il mercato del Varvakios

Disclaimer: solo per stomaci forti. Al mercato del Varvakios, anche noto come il Mercato Municipale Centrale di Atene, si possono acquistare tantissime specialità tipiche greche, soprattutto di carne e di pesce.
Ecco, la parte di macelleria non è proprio bellissima da vedere, ma rappresenta un frangente della quotidianità degli abitanti di Atene e dei commercianti che vendono i loro prodotti. Ma non solo carne e pesce: si possono acquistare anche frutta, verdura e spezie.
Il mercato è aperto tutti i giorni, tranne la domenica, dalle 8 della mattina alle 6 di sera.

Pesce freschissimo al mercato del Varvakios – Atene, Grecia

9. Assaggiare le deliziose specialità gastronomiche

Quanto ho mangiato bene in Grecia! E la capitale non manca di offrire tantissime specialità gastronomiche non solo di Atene, ma di tutto il Paese e delle tante isole. Volete gustare degli ottimi souvlaki e kebabs per pranzo? Andate da O Thanasis, vicino alla piazza Monastiraki. Per cena volete ordinare tanti assaggini e essere felici? Segnatevi il ristorante Opos Palia, nel quartiere di Makrigianni, dove ho ordinato i calamari fritti più buoni della mia vita.
Ad Atene andateci affamati perché la città soddisferà ogni vostra voglia (e a un prezzo davvero piccolissimo!).

Souvlaki con patatine fritte, pita, tzatziki e insalata greca: la mia idea di pranzo ellenico - Atene, Grecia
Souvlaki con patatine fritte, pita, tzatziki e insalata greca: la mia idea di pranzo ellenico – Atene, Grecia
I calamari fritti più buoni della mia vita li ho mangiati al ristorante Opos Palia - Atene, Grecia
I calamari fritti più buoni della mia vita li ho mangiati al ristorante Opos Palia – Atene, Grecia

10. Partire per un’isola da sogno

Assolutamente. Vi prego. Fate come me. Andate ad Atene, godetevela, giratela tutta, alzatevi presto la mattina e andate a letto tardi la sera per vivere ogni attimo, ma poi prendete un aereo o un traghetto e andate alla scoperta delle meravigliose isole greche.
Non potete non farlo una volta che siete gia lì: i collegamenti con le isole sono frequentissimi ed economici e andrete a vivere un sogno, a piangere ai tramonti, a vedere luoghi incantati davvero.
E avrete pure l’imbarazzo della scelta su dove andare, dato che si contano più di 6.000 isole greche, tutte diverse, tutte bellissime.
Noi abbiamo scelto di partire da Atene alla volta di Milos, e poi Sifnos, e poi Naxos. E sì, è stato qualcosa di magico. Ma questa è un’altra storia, la più bella, e non mancherò di raccontarvi tutto nelle prossime pagine di questo mio caro diario.

Firopotamos, paesino di pescatori in cui piangere al tramonto - Isola di Milos, Cicladi, Grecia
Firopotamos, paesino di pescatori in cui piangere al tramonto – Isola di Milos, Cicladi, Grecia
La vita che voglio, immersa nell'acqua verde e trasparente del mare di Sifnos - Isola di Sifnos, Cicladi, Grecia
La vita che voglio, immersa nell’acqua verde e trasparente del mare di Sifnos – Isola di Sifnos, Cicladi, Grecia
Mattina, pomeriggio e sera alla spiaggia nell’isola dai miei mille ricordi di Naxos – Isola di Naxos, Cicladi, Grecia

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...